Spettacoli

DINOSAUR JR LIVE

Concerto

martedì 7 giugno 2022
21:00

Piazza del Popolo

- posto unico numerato €28

In apertura —>  Emma Tricca e Container 47

DINOSAUR JR – Reduci dalla recente pubblicazione di Sweep It Into Space, i giganti dell’indie rock americano arrivano in Italia in formazione originale, con J Mascis alla chitarra e voce, Lou Barlow al basso e voce, Murph alla batteria.
Il disco originariamente previsto per il 2020, a causa dei ritardi dovuti alla pandemia, è uscito nella primavera dello scorso anno. Con Sweep It Into Space i Dinosaur Jr danno spazio al loro inconfondibile sound, continuando ad espandere l’universo personale, senza mai perdere la propria anima. L’album vede la presenza di Kurt Vile in veste di co-produttore, donando ancora più spessore alla già vivace vena melodica della band. Lou Barlow ci regala autentiche gemme dall’aria neo-60s, J Mascis ricama riff di chitarra ricordando a tutti il suo amore per gli Stooges, mentre Murph lavora dietro ai tamburi con la precisione di un metronomo. Non ci rimane che vederli all’opera dal vivo a giugno!

EMMA TRICCA – Promossa da John Renbourn e Odetta all’inizio della sua carriera e successivamente supportata da Jane Weaver e Andy Votel, che hanno pubblicato i suoi primi due album (Minor White e Relic), lo stile unico della cantautrice e chitarrista Emma Tricca è stato spesso paragonato a un mix tra artisti anni ’60 del Greenwich Village, Nico e Patti Smith.
Nel suo ultimo lavoro (St. Peter 2018) Emma ha collaborato con Jason Victor (The Dream Syndicate) e Steve Shelley (Sonic Youth), formando una band che riecheggia il folk-rock anni ’70 con un certo fascino psichedelico ma ancora una volta con un suono completamente particolare. Ha fatto un lungo tour con artisti del calibro di Jane Weaver, Nick Mason (Saucerful of Secrets band) e Robyn Hitchcock, solo per citarne alcuni, e spera di riprendere il tour il prima possibile, sia da solista sia con il suo splendido gruppo. Attualmente sta lavorando su un nuovo LP con la sua band, che dovrebbe uscire quest’anno.

CONTAINER47 – L’ambizione di coniare nuovi idiomi, rifuggendo pertanto quelli prefabbricati, è del tutto evidente nelle elucubrazioni sonore dei Container 47. Fra ibridi prodigiosi, che tentano di fondere l’emocore con il rumorismo, le voci sguaiate con i fruscii di una televisione lasciata accesa su un canale disturbato, si fa largo un portamento surreale, enfatico.
Container 47 è una sigla performante che racchiude il coraggio della sperimentazione, traduce manipolazioni di sorgenti sonore naturali, deformandole, moltiplicandole, amplificandole e vivisezionandole.
Container 47 è una sigla che viene usata in maniera intensa, per costruire armonie sature di rumore.